Giovanni Favia

Ci hanno rubato un sogno. Andiamo a riprendercelo.


Cerca nel sito

rosa

Ricordate il caso della nube color rosa che in una calda giornata di maggio si formò quasi per magia sopra al caminetto dell’inceneritore di Coriano, a Rimini? Dopo quasi due mesi è arrivata la risposta alla mia interrogazione sul caso, visto che quella fuoriuscita di fumo color roso era sì un evento raro ma non unico visto che appena 12 mesi prima sempre a Coriano era successa la stessa cosa.

Insomma, due nubi colorate in un anno. Roba che dovrebbe insospettire tutti meno che la Regione che attraverso le rassicuranti parole della vicepresidente Saliera mi informa in questa risposta che “non è stata registrata nessuna anomalia“. Per i nostri amministratori il fatto che fuoriesca del fumo rosa da un inceneritore non è un fatto anomalo.

Evidentemente quella nube era lì di passaggio, o  semplicemente lo spot della prossima e imminente Notte Rosa della Riviera. Le analisi ci dicono che è tutto ok e quindi possiamo tornare a dormire sonni tranquilli. E di certo sul tema dell’ambiente questa Regione, e questa amministrazione, sono in letargo da tempo

Img - MuzzarelliInViaggioConPapàL’ex assessore Muzzarelli ha utilizzato l’auto blu pagata con i soldi pubblici come se fosse un’auto di sua proprietà. L’ha usata per farsi scarrozzare da casa sua alla sede della Regione in barba a una delibera della sua stessa giunta che ne vietava questo utilizzo. Non è vero, come lui ha dichiarato in più di un’occasione, che girava in lungo e largo per il territorio regionale. Nel 2013 una delle città dove è stato di più, Continua a leggere

notrivelle2Finalmente dopo anni di offese e sorrisini in aula oggi la giunta, attraverso le parole dell’assessore Gazzolo, scopre ed ammette che esiste vasta bibliografia sulle responsabilità dell’uomo nell’innesco di terremoti. Tutto questo è doppiamente clamoroso. In primo luogo perché sbugiarda in un sol colpo la linea politica che ha tenuto la giunta fin dal maggio del 2012, e poi perché questa ammissione viene utilizzata oggi per difendere Continua a leggere

impiantiDoppioStadio_1Ho letto la nota del Cib sulla questione latte contaminato e biogase, al di là degli attacchi fuori tema, personali e politici che mi vengono fatti, non ho trovato una sola parola che smentisca ciò che ho detto. Come si può facilmente verificare leggendo il mio comunicato stampa di sabato scorso, ho specificato che riguardo alla vicenda di Parma eravamo di fronte a un chiaro caso di frode ma che quella fosse la sentinella e l’occasione per porre sotto i riflettori il tema della salubrità Continua a leggere

il-processo-telematico-camera-civile-di-fermoLa condanna di Alberto Vecchi è una vera e propria beffa per la Regione, fino ad oggi immobile davanti alla truffa subita. I tempi per un eventuale risarcimento in sede civile si prospettano lunghi ed anche l’ipotesi sospensione del Consigliere è oggi irrealistica. Salvo! Complimenti alla Regione per il capolavoro tecnico-giuridico e per il salvacondotto concesso all’alleato PDL.

Paradossalmente, infatti, il reato di truffa aggravata Continua a leggere

cavone-pozzo-2Fermare una volta per tutte le attività estrattive del Cavone. È quanto chiederò alla giunta Errani con una interrogazione a risposta immediata che sarà discussa mercoledì durante la prossima seduta dell’Assemblea legislativa. La scossa del 20 giugno non può essere assolutamente sottovalutata. È ormai chiaro che esiste una correlazione tra le attività di reiniezioni al Cavone e il terremoto. La Regione, che già ha tenuto nel cassetto i risultati della commissione Ichese per due mesi, ne prenda atto e disponga l’immediato stop. Mettiamo la parola fine a una sperimentazione che è solo Continua a leggere

biogas1L’inchiesta di Parma sul latte contaminato dimostra come la Regione, dando un via libera indiscriminato alle centrali a biogas, abbia contribuito in modo determinate ad avvelenare le nostre campagne. Serve un giro di vite su questi impianti che continuano a spargere sostanze nocive nei campi. Veleni che poi, attraverso latte, ortaggi o formaggi, finiscono direttamente sulle nostre tavole. Durante l’approvazione del Piano energetico regionale cercai in tutti i modi di ostacolare la realizzazione di questi impianti ottenendo, con grande fatica, che le centrali a biomasse non fossero Continua a leggere

tomamso2Sono estremamente felice che le cose per Tommaso stiano andando per il verso giusto. Come sono felice che l’Asl abbia finalmente aperto gli occhi ed evitato di prendere un abbaglio incredibile.

Trovo francamente paradossale che, fino all’altro ieri, nessuna della nostre istituzioni, Comune, Regione e assessorati competenti, ricordasse che c’era una legge da dover rispettare. Sono dovuto intervenire io, che tra l’altro non faccio parte nemmeno della commissione sanità in Regione, per ricordare a tutti che Continua a leggere